Nefando di Mónica Ojeda

Home/I Selvaggi/Nefando di Mónica Ojeda

Nefando di Mónica Ojeda

17,00

CONSEGNA IN 3 GIORNI LAVORATIVI

Titolo: Nefando
Autrice: Mónica Ojeda
Traduzione: Massimiliano Bonatto
Prezzo: 17€
Pagine: 233
Uscita: 22 febbraio 2022
Isbn: 9788885737587

Nefando è un videogioco online rimosso dalla rete a causa del suo contenuto controverso. Le esperienze dei suoi giocatori sono ora al centro delle discussioni nei forum del deep web e ad alimentare il dibattito è il disaccordo tra gli utenti: era un gioco horror per nerd, una messa in scena immorale o un esercizio poetico?

Sei ragazzi condividono un appartamento a Barcellona: le loro stanze fervono di attività e tensioni torbide, come la scrittura di un romanzo porno-horror, il desiderio frustrato di autocastrazione e lo sviluppo di progetti per la demoscene, un fenomeno artistico e informatico della controcultura. Le loro stanze sono architetture bianche dove si esplorano i territori del corpo, della mente e dell’infanzia, fessure verso l’abietto e le sue manifestazioni più oscure, fatte di abusi e violenza.

Dopo il successo di Mandibula, Mónica Ojeda torna in Italia con un romanzo crudo fino all’eccesso per esplorare le pieghe più profonde della corporeità e della psiche.

 

«Quello che conta è che siamo cresciuti guardando le stesse immagini: Gesù inchiodato alla croce, con lo sguardo rivolto in alto, la corona di spine e il sangue che gli cola a fiotti sul viso. Ci hanno detto che era una cosa bella e misteriosa, che l’amore era morire, sacrificarsi, abbandonare il corpo ai tormenti più terribili per qualcun altro e solo per lui. Ci hanno fottuto fin dall’inizio, ma quando ti fottono da piccoli non te ne rendi conto, credi che le cose vadano bene così come stanno».

 

Mónica Ojeda (Guayaquil, Ecuador, 1988) è laureata in Scienze della Comunicazione con specializzazione in Letteratura, possiede un Master in Scrittura creativa e Teoria e Critica della Cultura ed è stata docente presso l’Università Cattolica di Santiago de Guayaquil. Vive a Madrid, dove è dottoranda in studi umanistici con una ricerca sulla Letteratura porno-erotica latinoamericana. Nel 2014 La desfiguración de Silvia vince il «Premio Alba Narrativa 2014» e nel 2015 El ciclo de las piedras, il suo primo libro di poesie, ha vinto il «Premio Nacional de Poesía Desembarco». Mandibula, il romanzo che l’ha consacrata, è inserito da El País tra i migliori libri in lingua spagnola del 2018, finalista al «Premio Bienal de Novela Mario Vargas Llosa». Ha collaborato all’antologia di racconti Emergencias. Doce cuentos iberoamericanos (2013) e ha pubblicato il racconto Caninos nel 2017, anno in cui entra a far parte della lista Bogotà 39 che include i 39 migliori scrittori dell’America Latina under 40. Nel 2019 ha vinto il «Premio Next Generation Prince Claus Laureate», conferito a giovani under 35 che si sono distinti nei campi dello sviluppo e della cultura. Nel 2021 è inclusa dalla «Rivista Granta» tra i 25 scrittori e scrittrici under 35 più promettenti.

 

Nefando è il numero nove della nostra collana I Selvaggi.
Di Mónica Ojeda abbiamo pubblicato nel 2021 il romanzo Mandibula

 

Per saperne di più:

Su Culturificio, un estratto di Nefando

22 febbraio 2022 Latinoamerica pop

22 febbraio 2022 Mar dei Sargassi

28 febbraio 2022 Satisfiction

5 marzo 2022 TuttoLibri La Stampa

10 marzo 2022 Il Manifesto

14 marzo 2022 L’eco del nulla

18 marzo 2022 Il Venerdì di Repubblica

22 marzo 2022 Marvin Rivista

25 marzo 2022 Eroica Fenice

29 marzo 2022 Linkiesta

aprile 2022 Blow Up

4 aprile 2022 Crunched

13 aprile 2022 Magma Magazine 

    Accetto le condizioni Privacy Policy ed il trattamento dati*


    Titolo

    Torna in cima