Il commensale di Gabriela Ybarra

//Il commensale di Gabriela Ybarra

Il commensale di Gabriela Ybarra

16,00

Titolo: Il Commensale (originale: El Comensal)
Autori: Gabriela Ybarra
Traduzione: Maria Concetta Marzullo
Editore: Alessandro Polidoro editore
Collana: I Selvaggi
Formato: 15×21
Pagine: 160
Prezzo: 16€
Uscita: Aprile 2019
ISBN: 978-88-85737-22-8

COD: 9788885737228 Categoria:

Nel 1977 un commando dell’ETA sequestra, nella sua casa di Neguri, Javier Ybarra, ex politico e personaggio di spicco dell’oligarchia industriale basca. L’autrice sente questa storia per la prima volta da bambina ma solo anni dopo, in seguito alla malattia della madre, riscopre la traccia di quel crimine dietro ai silenzi e agli interrogativi sulla sua famiglia. Attraverso i ricordi compone un dialogo con la morte, un mosaico di eventi, immagini e parole che formano una mappa della sua identità.

Il Commensale è un romanzo carico di sentimenti reali, in cui attraverso il dolore privato e autobiografico della perdita appare la tragedia pubblica, mentre la vicenda familiare si confonde con la storia del Paese Basco.

 

Gabriela Ybarra è nata a Bilbao nel 1983. Laureata in Amministrazione e Organizzazione Aziendale alla Universidad Pontificia de Comillas, si specializza in Marketing all’Università di New York. Vive a Madrid dove scrive occasionalmente per El País, compie studi di mercato e si dedica all’analisi di alcuni social media. Il Commensale è il suo primo romanzo; nel 2016 vince il premio «Euskadi. Literatura en Castellano» e nel 2018 è tra i finalisti al «Man Booker International Prize». L’opera è stata già tradotta in lingua inglese con il titolo The Dinner Guest (Harvill Secker, 2018).

 

«Un libro unico, necessario che sprigiona autentica umanità. Chi ha bisogno di una carriera letteraria quando ha già scritto un libro irripetibile?».

Javier Rodríguez Marcos, El País

 

«Una letteratura che non ha nemmeno un aggettivo superfluo».

Juan Cruz Ruiz, El País

 

«Leggendo si assiste al mistero per cui la vita di un altro diventa una questione personale. Più che di un romanzo si tratta di una lettera rivolta a te».

Juan José Millás, Diarios del Grupo Editorial Prensa Ibérica

Accetto le condizioni Privacy Policy ed il trattamento dati*