Polidoro Editore nasce nel 2013 da un’idea di Alessandro Polidoro. Il progetto aveva inizialmente lo scopo di concentrarsi, attraverso studi, analisi e recupero delle tradizioni, sulla città di Napoli. Successivamente però i confini e gli interessi della proposta culturale si sono allargati, in particolare verso la narrativa italiana e straniera.

L’intero catalogo della casa editrice è da intendersi come un percorso di analisi e lettura della società contemporanea, operato però attraverso gli strumenti tipici della narrativa, del giornalismo, della scrittura memoriale o d’inchiesta. Ai titoli più vicini al nostro tempo, si accosta il recupero di Classici di grandi autori (si pensi a London, Melville, Poe, Diderot, Dostoevskij) non più presenti in libreria o addirittura mai apparsi e il recupero di grandi autori del Novecento italiano (come Marotta, Marrazzo o al più recente Leone).

Il tentativo di individuare una traccia tra passato e presente ci porta poi alla definizione delle nuove voci proposte dalla Polidoro: voci originali, capaci di giocare con le forme e i generi della narrativa degli ultimi anni e di offrire nuovi spunti di riflessione su temi sociali quali il mercato globale, il terrorismo, i popoli migranti, la società digitale, la criminalità organizzata o su temi esistenziali capaci di mettere a nudo le ansie, le insicurezze, le gioie, i dolori e la complessità dell’essere umano.

I libri della Polidoro sono distribuiti da DirectBook.

Alessandro Polidoro

Editore

Adriano Corbi

Direttore Editoriale

Antonio Esposito

Editor

Cecilia Laringe

Ufficio Stampa

Beatrice Morra

Responsabile Commerciale